Il nemico invisibile: muffe e contaminazioni batteriche

Steri-x Service ha messo a punto una serie di innovativi materiali per il trattamento di pareti e soffitti nell’ambito delle Aziende alimentari e della Ristorazione Collettiva. Questi particolari prodotti, vengono utilizzati con eccellenti risultati nella copertura di ambienti interni nei contesti più diversi (cucine e mense ospedaliere, cucine e mense aziendali, catering, ecc.)

Un particolare aspetto tipico di tutti gli ambienti dove si producono, lavorano, confezionano e si consumano generi alimentari è la diffusa presenza di sostanze nutritive nell’ambiente, nell’aria, sulle superfici in genere. Queste condizioni creano un terreno particolarmente favorevole al proliferare di muffe e batteri che possono migrare e contaminano murature, strutture, attrezzature o altre superfici, ma anche gli alimenti e tutte le sostanze presenti nell’ambiente. La capacità riproduttiva dei batteri e delle muffe e esponenziale; esistono muffe e batteri che si possono riprodurre fino a 80 volte in un’ora.

E’ dunque importante tenere sotto controllo le superfici e non limitarsi ad una, benché indispensabile, pulizia e disinfezione delle attrezzature e delle superfici più in vista o a contatto diretto con i prodotti. Esistono batteri che resistono sia a bassissime temperature che ad una moltitudine di sostanze detergenti e disinfettanti. Generalmente i tecnici preposti, quando le contaminazioni batteriche degli ambienti, delle pareti e dei soffitti raggiunge un livello troppo elevato procedono ad una sanificazione batteriologica. Questa può avvenire sui macchinari, sulle attrezzature, sulle parti a più stretto contatto con il prodotto alimentare con idonei preparati disponibili comunemente in commercio per i quali esistono già buoni standards di efficienza ed efficacia. Metodi diversi sono quelli impiegati su pareti e dei soffitti dove solitamente si tinteggia, ad una o più passate, con un prodotto “antimuffa” che generalmente è una soluzione verniciante additivata di un liquido antibatterico quale per esempio una soluzione a base di sali di ammonio quaternario o ipoclorito.

Tuttavia il limite di questi trattamenti consiste nel fatto che il liquido antibatterico aggiunto ha la possibilità di migrare dalla soluzione verniciante e spesso nascono due tipi di problemi:

– un efficacia dell’azione antibatterica antimuffa molto limitata nel tempo soprattutto in ambienti molto caldi

– una cessione del sistema antibatterico che può contaminare, per esempio in caso di condensa, i prodotti alimentari preparati.

Inoltre, problema abbastanza comune in questo tipo di materiali è la scarsa traspirazione che spesso mette in crisi l’adesione al supporto creando distacchi, rigonfiamenti e sbollature……

Quando si applicano finiture superficiali per soffitti e pareti, i requisiti più comuni richiesti sono quelli sinteticamente descritti di seguito:

La superficie finale ottenuta deve essere facile da pulire, anche con getti di acqua a pressione o detersivi abrasivi

– deve possedere un’effettiva azione antibatterica ed antimuffa nel

– I prodottti utilizzati devono essere privi di odori o particolari esalazioni durante le applicazioni e durante l’attività (farine, carni, verdure e molti altri alimenti sono particolarmente sensibili ed assorbenti gli odori che li contaminano in modo irreversibile)

– Le superfici finali ottenute devono risultare lisce, senza fessure, facili annidamenti per spore e batteri

– Nulla, ridotta e facile manutenzione delle superfici finali

– Superfici adatte al contatto occasionale di alimenti, quindi senza cessione di particelle, nè di prodotto nè tantomeno di principio attivo antibatterico, che potrebbero contaminare il prodotto alimentare

– Realizzazione facile e veloce, su diversi tipi di supporti; dagli intonaci ai metalli, metalloidi, polistirolo,

poliuretani, vetroresina, calcestruzzi, precedenti tinteggi

– Resistenza delle superfici finali agli agenti chimici comunemente utilizzati, per esempio i detergenti utilizzati per la pulizia.

Gli speciali prodotti Steri-x Service , che soddisfano ampiamente i requisiti sopra riportati, sono:

Resistenti alla formazione di muffe e batteri: Grazie alla presenza di antibatterici permanenti i materiali sono garantiti per una vita utile minima di 10 anni anche in presenza di vapori o condense particolarmente intense, dove sistemi di tipo tradizionale richiedono applicazioni con periodicità annuali.

Permanentemente elastici: I materiali sono permanentemente elastici da -50°C a +100 °C, idonei in ambienti molto caldi o per celle frigorifere di congelamento.

L’elasticità permanente consente di assorbire piccoli movimenti del substrato senza fessurarsi e creare facili alloggiamenti di spore e batteri

Traspiranti ed al tempo stesso impermeabili: I materiali possiedono una particolare struttura molecolare molto simile a quella della pelle umana; sono impermeabili in un senso, per poter resistere ai ripetuti lavaggi e contemporaneamente traspiranti nell’altro, per poter essere applicati su supporti non perfettamente asciutti e lasciar “respirare” il supporto senza creare distacchi e rigonfiamenti.

Certificati e garantiti: I prodotti sono riconosciuti da importanti Enti ed Autorità Nazionali ed Internazionali: EPA, USSL, USDA, FDA, BBA, ecc.

Sperimentati: Ampiamente utilizzati in Italia ed all’estero da aziende Leader, sono fabbricati in Qualità Totale ISO 9001, ad ulteriore garanzia del risultato

I materiali Steri-x Service consentono inoltre di ridurre drasticamente gli onerosi costi legati alla manutenzione periodica delle strutture ed a quella straordinaria in quanto possiedono caratteristiche particolari che consentono di ottenere superfici continue, facili da pulire, resistenti ai periodici lavaggi (anche ad alta pressione), ed una eccezionale durata nel tempo.

Per poter esaurientemente rispondere alle specifiche esigenze un competente servizio di consulenza tecnica e di informazione è a Vostra disposizione: Steri-x Service Sa – Via Soldini 22 – 6830 Chiasso Tel +41 91 9605871

Print Friendly, PDF & Email